free amp templates

WHITE PAPER

ABSTRACT

“Immagina un mondo in cui chiunque può proteggere e trarre profitto dai propri dati”


EXECUTIVE SUMMARY

Internet è nel mezzo di una rivoluzione. I servizi proprietari centralizzati vengono sostituiti con quelli aperti decentralizzati, DLT (Distributed Ledgers Technology).

La blockchain per Genuiny è più di una tecnologia, è un paradigma, è un modo democratico di interpretare il grande tema della digitalizzazione partecipata.

Genuiny è una rivoluzione scientifica digitale: pone la persona, e non le multinazionali, al centro dell'economia dati, locale e globale.

Il business più conveniente al mondo è proprio l’economia digitale: ogni giorno creiamo 2,5 quintilioni di byte di dati e il 90% dei dati mondiali è stato creato solo negli ultimi 2 anni.

I dati crescono 4 volte più velocemente dell’economia mondiale e oltre a ciò contribuiscono in modo sostanziale a qualsiasi cambiamento del potere culturale, economico e sociale.

Genuiny offre a privati, attività e organizzazioni app per la produzione di dati certificati con la blockchain.

Tutte le app Genuiny funzionano secondo i principi del Ministero per l’innovazione tecnologica e transizione digitale: ”Vogliamo promuovere l'uguaglianza, l’etica e la giustizia, in una strategia di innovazione e sviluppo incentrata sull’essere umano e sul pianeta”.

Tutti gli utenti possono usare servizi semplici ma riservati: fruire di sconti e promozioni in tutto il circuito Genuiny Point, prenotazioni e annunci, chat e video chat, autentica dati e smart conctract ed altro ancora.,

Inoltre il servizio sperimentale Data Profti è una raffineria dati automatica che valorizza il parimonio dati Genuiny sul mercato e riconosce agli utenti produttori il 100% del loro profitto netto.

LE SOCIETÀ

Genuiny LTD è proprietaria di licenze e brevetti e Genuiny Ethic Blockchian S.r.L. è una start up innovativa italiana nata al tempo del Covid19.

L'obiettivo della Start Up è quello di fungere da giuda per lo sviluppo e la diffusione della tecnologia etica Genuiny per poter aiutare privati, attività e organizzazioni a superare la grande crisi economica causata dalla pandemia.

TARGET DI MERCATO

Come detto il nostro mercato è trasversale, una digitalizzazione etica dei nostri territori conviene a tutti: privati, attività e organizzazioni.

IL NOME

Genuiny... basta la parola!

Ge-nu-ì-no significa naturale, autentico, schietto.

Deriva dal latino genu ginocchio e si riferisce ad un rito con cui il figlio veniva riconosciuto dal padre. Nella Roma antica il nuovo nato doveva essere riconosciuto dal padre e per farlo il piccolo veniva deposto per terra ai piedi dell'uomo, che poteva sollevarlo e porlo sulle proprie ginocchia, riconoscendolo, oppure lasciarlo "esposto", senza quindi riconoscerlo.

Metaforicamente l'utente Genuiny che certifica un dato attesta, a livello globale, la sua proprietà sul dato stesso.

E' così che nasce l'innovativa filiera dei dati Genuiny, con un certificato blockchain D.O.C., a denominazione d’origine controllata e controllabile personalmente.

IL TEAM

Nel corso degli anni si è costituito uno staff altamente competitivo e performante.

Lo staff Genuiny è formato da persone forgiate da differenti esperienze, da specialisti che hanno deciso di metter in comune le loro conoscenze per offrire un nuovo modello di business, etico, certificato e trasparente e molto profittevole per tutti i partecipanti all'eco sistema Genuiny.

IL MERCATO DELLA BLOCKCHAIN

La ventata di novità e benefici legati all'adozione delle blockchain coinvolge tutti i settori, quelli istituzionali, economici e privati; dalla sicurezza ai trasporti urbani, dall'organizzazione degli Stati a quelle dell'industria 4.0 sino ad arrivare al comparto della beneficenza, la sanità; insomma tutto viene interessato dall'impiego dei registri distribuiti.

Gli analisti, negli ultimi anni, sono arrivati a ipotizzare che qualsiasi cosa potrebbe trarre benefici più o meno eclatanti dall’impiego dei distributed ledge.

L'utilizzo istituzionale e commerciale delle blockchain è auspicato da tutti perché una piattaforma decentralizzata non richiede la supervisione di un ente o di un soggetto centrale. Organizzazioni di Stati, Nazioni e imprenditori stanno investendo in blockchain.

Banking e finance

La svizzera UBS e la britannica Barclays la stanno già sperimentando come un modo per accelerare le funzioni di backoffice e di gestione con il blockchain. Alcuni operatori professionali de settore bancario affermano che si potrebbero ottenere risparmi, a livello globale, che arrivano fino a 20 miliardi di dollari l’anno in spese amministrative. Non a caso le banche mondiali sono tra i principali investitori nelle startup che operano nel comparto delle tecnologie blockchain. La società R3 CEV ha già ottenuto l’adesione di una cinquantina di banche ai suoi consorzi, nati per sviluppare soluzioni personalizzate abilitate dalle catene di blocchi per il settore finanziario.

Un gruppo chiamato Thought Machine ha sviluppato il sistema operativo Vault OS che impiega una tecnologia di blockchain privata in abbinamento ad alcuni registri di crittografia distribuiti per consentire a qualsiasi banca di fornire sistemi finanziari sicuri end-to-end.

Pagamenti e trasferimenti di denaro

In un recente report (pubblicato sulla rivista Forbes) il World Economic Forum ha sostenuto che le tecnologie di pagamento decentrate potrebbero trasformare la “architettura di business” delle aziende che operano nel comparto dei trasferimenti di denaro.

Cybersecurity

Il registro di blockchain è pubblico, le comunicazioni di dati attuate al suo interno sono verificate e inviate utilizzando tecniche avanzate di cifratura (crittografia). Questo assicura che i dati giungano corretti dalle fonti ai destinatari e che niente venga intercettato nel frattempo. Se la tecnologia blockchain venisse adottata su più ampia scala, la probabilità di hackeraggio o i tentativi di manomissione e intrusione dei database aziendali potrebbe ridursi, in virtù del fatto che i registri distribuiti sono, al momento, ritenuti più robusti rispetto a molti sistemi legacy. Un modo in cui si riduce il rischio legato all’utilizzo di tecnologie di protezione informatica convenzionali è legato all’eliminazione completa della necessità di interventi umani (nessun operatore, infatti, è previsto operare come garante delle procedure). Eliminando la necessità di mediatori si abbassano i potenziali problemi di sicurezza, dall’hackeraggio alla corruzione, si legge in un report di Goldman Sachs.

Scuola e mondo accademico

La Holbertson School of Software Engineering, con sede a San Francisco, in California, ha annunciato di voler utilizzare la tecnologia blockchain per autenticare i titoli e i certificati accademici. Questo farà sì che gli studenti che sostengono di aver superato i corsi del suo programma di studi non siano in grado di vantare crediti che non abbiano legittimamente guadagnato. Anche altre università hanno iniziato a implementare strumenti basati sulla tecnologia dei registri distribuiti per assicurare una maggior trasparenza della gestione dei certificati accademici e nella trascrizioni di lauree e diplomi.

Legittimazione del voto elettorale

Le elezioni richiedono l’autenticazione dell’identità degli elettori, la conservazione in sicurezza dei registri (utile per tenere traccia dei voti) e un’attività di spoglio e conteggio assolutamente trasparente per determinare il vincitore. Le blockchain possono servire come strumento utile per la selezione, il monitoraggio e il conteggio dei voti in modo specchiato, sgomberando il campo da qualsiasi probabile tentativo di frode elettorale, trucchetti o perdita di dati e voti. Follow My Vote è stato già utilizzato in fase di test durante le ultime elezioni presidenziali americane come sistema end-to-end di voto online verificabile.

Leasing e compravendita di automobili

Visa e DocuSign hanno presentato alcune settimane fa una relazione che documenta un esperimento condotto nel comparto del leasing delle vetture. Le due hanno utilizzato i registri distribuiti per costruire un sistema proof-of-concept per la realizzazione di un processo che culmina con la concessione in leasing di un’auto in modo completamente autonomo e slegato dall’intervento di un operatore. In pratica, la procedura di erogazione del leasing viene trasformata in un processo “premi, firma e guida”. Il potenziale cliente sceglie l’auto che vuole ottenere in leasing e la transazione viene immessa sul registro pubblico delle blockchain. Un processo di questo tipo potrebbe essere applicato alle procedure di vendite delle auto, come pure per la registrazione delle auto presso i pubblici registri come il PRA.

Networking e IoT (Internet of Things)

IBM e Samsung hanno lavorato su un concetto noto come ADEPT, che utilizza una tecnologia simile alle blockchain per formare la spina dorsale di una rete decentrata di dispositivi IoT. Con ADEPT (che sta per telemetria peer-to-peer autonoma decentralizzata) la blockchain permetterebbe di bypassare l’utilizzo di un hub centrale per gestire e mediare la comunicazione tra loro. Quindi, i dispositivi IoT saranno in grado di comunicare tra loro in modo autonomo per gestire gli aggiornamenti del software, errori, oppure ottimizzare il consumo dell’energia

Car sharing

Applicazioni come Uber sembrano essere l’opposto del decentramento, infatti Uber è una società che agisce come un hub di smistamento della domanda di servizi di trasporto privato, che utilizza algoritmi sviluppati internamente per controllare la sua flotta di autisti, i servizi offerti e il compenso richiesto. Secondo Bloomberg, la startup israeliana La’Zooz si propone sul mercato mondiale della sharing economy come la “anti-Uber”. Ha creato una propria moneta digitale che è registrata in modo sempre digitale utilizzando la tecnologia blockchain.

Analisi finanziarie, scommesse sportive e attività di previsione

Tutte le industrie di ricerca, analisi, consulenza e di previsione potrebbero essere scosse da blockchain. La piattaforma online di raccolta fondi Augur spera di capitalizzare sui mercati decentralizzati di forecasting. I vertici dell’azienda anticipano che offrirà un servizio che si presenta come un normale scambio di scommesse. L’intero processo sarà decentrato e non solo offrirà agli utenti un luogo dove piazzare scommesse su eventi sportivi e titoli finanziari ma anche su tantissimi altri argomenti come le elezioni o le calamità naturali. L’idea è quella di andare oltre il gioco d’azzardo e le scommesse sportive per creare un vero e proprio “mercato delle previsioni.”

Musica online

Molti artisti musicali si rivolgono alle tecnologie dei registri decentralizzati come a uno strumento per riuscire a condividere musica online in modo più equo. Billboard riporta che tre aziende stanno cercando di risolvere questo ed altri problemi legati alla gestione e alla liquidazione dei diritti d’autore, promuovendo i pagamenti diretti agli artisti e l’utilizzo di smart contract per gestire e risolvere automaticamente i problemi di licenza, PeerTracks ha un progetto, ancora in fase di sviluppo, che si propone di offrire una piattaforma di streaming musicale “autogestita”, che permette agli utenti di ascoltare musica e utilizzare i registri distribuiti per pagare direttamente gli artisti, senza ricorrere ad alcun tipo di intermediario.

Compravendita di azioni

Per anni le aziende hanno lavorato per facilitare il processo di acquisto, vendita e negoziazione di azioni. Oggi la blockchain è riuscita, a vario titolo, ad automatizzare e garantire una maggior efficienza a tutto il processo. TØ.com, che è una filiale di Overstock, vuole abilitare transazioni azionarie online utilizzando tecnologia blockchain. Overstock ha già utilizzato i registri distribuiti nell’emissione di obbligazioni private ma ora, riporta la rivista Wired, la SEC (l’ente federale statunitense di vigilanza sul mercato borsistico) ha concesso a TØ.com la facoltà di emettere titoli pubblici. La startup specializzata in distributed ledger Chain, invece, nel frattempo sta lavorando con il Nasdaq per consentire la negoziazione di azioni di società private attraverso un registro distribuito.

Compravendita immobiliare

Le criticità che si riscontrano nella compravendita immobiliare includono la scarsa trasparenza durante e dopo le operazioni; l’eccessivo ricorso alla carta (quindi la sovrabbondanza di scartoffie) e le possibili frodi ed errori dei registri pubblici. La blockchain offre un modo per ridurre la necessità di supporto cartaceo per la registrazione dei dati e porta, dunque, a una velocizzazione delle operazioni legate alla stesura dei contratti, all’identificazione delle controparti e dei dettagli precisi del bene oggetto di compravendita. I database decentralizzati applicati al settore della compravendita immobiliare possono aiutare a registrare, monitorare e trasferire titoli fondiari, atti di proprietà, privilegi ecc. e contribuiscono ad assicurare che i documenti siano accurati e verificabili. Ubitquity ha sviluppato una piattaforma per le istituzioni finanziarie e le società di erogazione dei mutui che lo scopo di gestire in modalità completamente trasparenti i documenti relativi, migliorando il presidio delle attività amministrative (backoffice) relative e riducendo i costi associati.

Archiviazione di dati nel cloud

Le imprese che offrono archiviazione nel cloud spesso immagazzinano i dati dei clienti in un server centralizzato, cosa questa che aumenta le vulnerabilità della rete rispetto ai pericoli di attacchi operati dagli hacker. Le soluzioni di cloud storage basate sui distributed ledger abilitano l’archiviazione decentrata e, quindi, riducono l’esposizione del sistema ad attacchi che possono causare danni sistemici, la perdita o la diffusione dei dati immagazzinati. Storj ha sviluppato un network di cloud storage abilitato dalle tecnologie in questione, che ha permesso di migliorare la sicurezza e ridurre i costi transazionali legati alla memorizzazione delle informazioni nella nuvola.

Assicurazioni

Aziende come AirBnB, Tujia e Wimdu offrono alle persone un modo per scambiare temporaneamente beni (comprese anche le proprie abitazioni private) a fronte di un corrispettivo economico. Il problema è che è quasi impossibile assicurare i propri valori e beni su queste piattaforme. Insieme, la start-up Stratumn, la società di consulenza e servizi professionali Deloitte e il fornitore di servizi di pagamento Lemonway hanno recentemente presentato una soluzione abilitata dalle tecnologie blockchain chiamato LenderBot. Si tratta di una micro-assicurazione pensata proprio per tutelare i clienti di servizi che rientrano sotto l’ampio ombrello della sharing economy. LenderBot permette alle persone di sottoscrivere micro-assicurazioni personalizzate semplicemente chattando tramite l’App di Facebook Messenger. L’obiettivo è quello di assicurare prodotti ad alto valore scambiati tra gli individui, eliminando l’intervento di un’autorità garante (super partes) nel contratto di assicurazione.

Gestione dell’energia

La gestione del mercato energetico è un altro settore storicamente altamente centralizzato. Negli Stati Uniti, per le transazioni di energia si deve passare attraverso una società fiduciaria come Duke Energy, lo stesso avviene con National Grid nel Regno Unito. Startup come la newyorchese Transactive Grid offre un servizio di grid energy basato sulla piattaforma opensource Ethereum, che consente ai clienti di effettuare transazioni su sistemi decentrati di generazione di energia (come i singoli condomini della Grande Mela) in modo efficace.

Sanità

Le istituzioni sanitarie soffrono dell’incapacità cronica di condividere in modo sicuro i dati tra le diverse piattaforme e istituzioni. Una miglior collaborazione tra i fornitori di dati significa, in buona sostanza, una maggior probabilità di stilare diagnosi accurate, una maggior probabilità di optare per trattamenti efficaci e, più in generale, un aumento della capacità complessiva dei sistemi sanitari di fornire una buona assistenza. Le blockchain applicate al settore della sanità permettono a ospedali, contribuenti e altre strutture sanitarie di condividere l’accesso ai loro network senza compromettere la sicurezza e l’integrità dei dati. La startup Gem ha lanciato Gem Health Network, una piattaforma basata sui registri distribuiti (e sul progetto peer-to-peer opensource Ethereum, in particolare) in abbinamento alla tecnologia di autenticazione multi-firma e multi-fattore per creare un’infrastruttura dati universale altamente sicura. Tierion è un’altra start-up che ha sviluppato una piattaforma per l’archiviazione e la verifica dei dati nel settore sanitario.

Supply Chain Management/Finance

Uno degli aspetti più interessanti della tecnologia blockchain è che consente un controllo più sicuro e trasparente delle operazioni. Le catene di approvvigionamento e fornitura sono fondamentalmente una serie di nodi transazionali che permettono di trasferire e spostare i prodotti dalla fabbrica al punto vendita. Grazie a questa tecnologia, infatti le transazioni che intercorrono tra i diversi operatori di una filiera (dalla produzione alla vendita) potranno essere documentate in un registro decentralizzato riducendo così i costi di trascrizione, i ritardi e i possibili errori umani.Diverse start-up che operano nel comparto dei distributed ledger stanno sperimentando i benefici delle applicazioni di questa tecnologia al Supply Chain Management. La londinese Provenance, per esempio, ha sviluppato un sistema di tracciabilità per i materiali e i prodotti a livello globale. L’americana Fluent offre una piattaforma alternativa per la gestione dei finanziamenti e dei prestiti lungo la catena degli approvvigionamenti (Supply Chain Finance) che sfrutta la tecnologia della tokenizzazione delle fatture. Infine, la californiana Skuchain costruisce soluzioni blockchain based per il commercio B2B collaborativo e il mercato della logistica.

Sport

Investire sulle potenzialità di carriera e sui meriti sportivi degli atleti è stato generalmente appannaggio delle agenzie, dei siti di scommesse o dei procuratori sportivi. Le blockchain potrebbero permettere di decentralizzare il processo di finanziamento della carriera di un atleta, per renderlo più democratico. Sarà, pertanto, possibile per i fan e i supporter di una stella del basket acquistare una partecipazione finanziaria che si rivaluta (o si svaluta) nel tempo in relazione al rendimento, ai percorsi di carriera e alle prestazioni del proprio campione del cuore. Jetcoin Institute, per esempio, ha promosso l’idea di una valuta in formato digitale (in questo caso, si chiama “Jetcoin”) con la quale i fan possono investire nei loro atleti preferiti, ottenendo in cambio la possibilità di ricevere una parte dei loro guadagni futuri, così come un trattamento VIP – upgrade dei propri abbonamenti allo stadio, accesso party e manifestazioni esclusive – Jetcoin ha già sperimentato questo approccio nel nostro paese, grazie a una partnership siglata con la squadra di calcio Hellas Verona.

Gift card e programmi di fidelizzazione

Le blockchain possono rappresentare un aiuto concreto per i retailer che offrono tessere regalo (gift card) e programmi di fidelizzazione, per rendere questi sistemi meno costosi e più sicuri. Con il minor numero di intermediari necessari per elaborare l’emissione delle carte e le operazioni di vendita, il processo di acquisto e utilizzo delle carte regalo risulta più efficiente e conveniente. Allo stesso modo, aumenterà la capacità di prevenire i tentativi di frode, per il fatto che il sistema basato su blockchain permette di garantire la veridicità del titolare della carta in modo automatico e univoco, di fatto impedendo ai malintenzionati di riuscire a utilizzare in maniera fraudolenta gli account indebitamente sottratti. Gyft, per esempio, ha creato il programma Gyft Block, una piattaforma online per l’acquisto, l’invio e l’utilizzo di carte regalo basata sulla tecnologia dei distributed ledger.

Enti governativi e pubblica amministrazione

La PA, la distribuzione degli aiuti pubblici e la gestione del sistema del welfare sono settori nei quali le blockchain possono contribuire a semplificare le procedure di erogazione degli aiuti e garantire una miglior governance pubblica delle iniziative. La società GovCoin Systems Limited, con sede nel cuore finanziario londinese, la City, sostiene il governo del Regno Unito nella distribuzione degli interventi a sostegno dell’inclusione delle fasce più svantaggiate della popolazione inglese.

Monitoraggio della compravendita di armi

Un registro distribuito gestito tramite tecnologie basate sulle blockchain offre diverse opportunità per rendere più sicuro il mercato della compravendita di armi. Registri pubblici collegati tramite blockchain sarebbero più difficili da manomettere e potrebbero impedire ai candidati ritenuti non idonei di acquistare armi o ottenere un porto d’armi. Collegando le cartelle cliniche con i registri dei nomi dei proprietari di armi, sarebbe possibile avvisare le forze dell’ordine del fatto che, per esempio, un soggetto che detiene (lecitamente) un’arma ha subìto un evento (per esempio un ricovero coatto) che potrebbe portare a una maggior inclinazione a compiere atti violenti. La start-up Blocksafe si sta concentrando sulla creazione di un sistema blockchain-based che permetterebbe agli utenti di tenere traccia della posizione delle loro pistole nel mondo, allertandoli nel caso in cui risulti che quell’arma ha sparato di recente.

Beneficenza e ONG

Per chi è coinvolto in attività benefiche, fund raising e donazioni, una caratteristica particolarmente apprezzata delle blockchain è la sua capacità di monitorare con precisione dove finiscono i singoli centesimi donati da privati o aziende. Una lamentela piuttosto comune per chi ha poca fiducia nelle ONG (Organizzazioni Non Governative) è l’inefficienza nella gestione dei fondi, unita alla massiccia e diffusa corruzione, che spesso impedisce che i soldi versati arrivino veramente ai bisognosi.

Enti benefici che utilizzano la tecnologia dei Bitcoin, come la fondazione BitGive, offrono la garanzia di una gestione più sicura e trasparente delle donazioni ottenute e hanno visto incrementare sensibilmente l’ammontare dei fondi rastrellati proprio in virtù della possibilità offerta ai donatori di tracciare in modo facile il percorso dei soldi incamerati e spesi.

Testamenti ed eredità

I testamenti sono una tipologia specifica di contratto e questo li rende particolarmente idonei a beneficiare del maggior valore offerto da smart contract e tecnologie blockchain. Il consulente legale di Blockchain Technologies, Eric Dixon, afferma che «la maggior parte delle dispute legate ai testamenti fa riferimento alla prova della reale, concreta, volontà dispositiva della persona che ha redatto il testamento». Se è vero che l’impiego delle catene di blocchi non eliminerà del tutto questi contenziosi, renderà sicuramente più facile identificare le informazioni supportate da fatti concreti e, di conseguenza, respingere le conclusioni che non hanno un fondamento concreto. Il collegamento di tutti i documenti relativi alle proprietà e ai diritti goduti da una persona defunta attraverso le blockchain darebbero agli esecutori testamentari l’accesso a un pool di dati più affidabile e verificabile rispetto ai sistemi attuali, in cui moltissimi documenti cartacei provenienti da ambienti diversi devono essere ordinati e catalogati, per determinarne la veridicità.

Vendita al dettaglio

Attualmente, la fiducia nel sistema di vendita al dettaglio è legata soprattutto alla fiducia riposta nel marketplace in cui è stato compiuto un acquisto – ed ecco spiegato perché Amazon è, di fatto, la prima scelta di un utente che si appresta a fare shopping online. Start-up come OpenBazaar stanno sviluppando utility basate sui registri distribuiti progettate per collegare acquirenti e venditori senza l’intervento di un intermediario super partes e, ovviamente, senza i costi di intermediazione associati. In questi casi, la fiducia nel sistema sarebbe assicurata dal sistema stesso delle catene di blocchi e dall’ampio utilizzo di smart contract, come ha ben compreso la startup OB 1 che, per sviluppare un’applicazione da utilizzare in questo comparto, ha rastrellato investimenti per oltre 4 milioni di dollari.

Forze dell’ordine e sicurezza

Ci sono due casi di utilizzo delle blockchain degni di nota nell’ambito del comparto dei servizi di intelligence e sicurezza, gestione/monitoraggio delle prove e creazione di modelli di segnalazione di operazioni sospette. Nelle indagini della polizia, la garanzia dell’integrità (e immodificabilità) della catena di prove è fondamentale, quindi un registro distribuito e impossibile da falsificare potrebbe fornire un ulteriore livello di sicurezza a tutto il processo di gestione delle prove. La start-up Chronicled ha raccolto quasi 5 milioni di euro in finanziamenti per sviluppare contenitori sigillabili a prova di manomissione – mediante l’etichettatura degli stessi con un chip di comunicazione a corto raggio che registra i contenuti attraverso un sistema di blockchain. Elliptic è un’altra startup che, con i 7 milioni di euro raccolti negli ultimi mesi, ha sviluppato un sistema per la scansione costante di registri Bitcoin, utile a evidenziare operazioni sospette e allertare in modo automatico le forze dell’ordine in modo che possano avviare le indagini del caso.

Gestione delle HR (risorse umane)

Controllare la veridicità delle precedenti esperienze lavorative e verificare i curriculum di una persona che si propone di ricoprire una certa carica in azienda sono attività che occupano gran parte del tempo dei responsabili delle HR e dei professionisti delle risorse umane. Se i curriculum precedenti sono stati conservati in un registro distribuito, impossibile da falsificare, i professionisti dell’organizzazione vedranno semplificarsi all’improvviso l’iter del processo di selezione e screening/valutazione dei candidati. Recruit Technologies ha recentemente collaborato con ascribe.io allo sviluppo di certificati crittografici di autenticità dei titoli e dei C.V. basati sulla tecnologia delle catene di blocchi, un primo passo verso la costruzione di un sistema di curriculum vitae più trasparente e facilmente verificabile.

Trasporti

Servizi di mobilità condivisa come Uber e Lyft hanno lottato sin dalla loro genesi con le questioni irrisolte in merito alle singole regolamentazioni nazionali dei trasporti pubblici e, soprattutto, sul trattamento contrattuale ed economico dei conducenti. Oggi, però, le soluzioni basate su blockchain possono offrire nuove opportunità sia agli autisti che ai fruitori dei servizi stessi.

La start-up Arcade City, una società di trasporti su chiamata di Austin, in Texas, si trattiene una percentuale delle tariffe applicate al cliente e facilita tutte le operazioni gestionali e amministrative attraverso un sistema basato sulla tecnologia delle catene di blocchi. Tuttavia, permette al conducente di stabilire in autonomia l’entità e la modalità di pagamento della transazione finanziaria, al contrario della maggior parte degli operatori della sharing mobiliy. Inoltre, la società ha anche in predicato di connettere tra loro, in rete, i conducenti che hanno in programma lo stesso percorso, oltre che i passeggeri che manifestano la medesima necessità.

Lo scenario blockchain, quindi del nostro potenziale mercato, potrebbe continuare citando una miriade di altri casi, essendo la blockchain un argomento in forte e inequivocabile sviluppo.

A confermarlo sono i numeri: il mercato globale della blockchain nel 2017 ha raggiunto quota 339,5 milioni di dollari e si prevede che per 2021 raggiungerà quota 2,3 miliardi. Le stime affermano che entro il 2027 il 10% del Pil mondiale sarà generato da prodotti e servizi erogati tramite questa tecnologia.

Alcuni fattori lo confermano in modo inequivocabile:

• in termini di sviluppo, la Blockchain è dove internet era 20 anni fa.

• solo lo 0,5% della popolazione mondiale utilizza Blockchain ma il 50% o a 3,77 miliardi di persone utilizzano Internet.

• ci sono notevoli investimenti da parte di colossi della tecnologia, come IBM e Microsoft, in Blockchain tecnologie. IBM dedica 200 milioni di dollari e 1.000 dipendenti di Blockchain-powered progetti. L'investimento medio in Blockchain progetti $1 milioni di euro.

• negli ultimi cinque anni VCs hanno investito più di $1 miliardo in Blockchain aziende.

• il mercato previsto per la blockchain è di $20 miliardi di dollari entro il 2024.

La tendenza di crescita della blockchain è esponenziale: secondo Gartner, entro il mese di febbraio 2017, la parola Blockchain è stata al secondo posto tra le parole top di ricerca sul proprio sito web, ha avuto un aumento del 400% in un solo anno.

La blockchain è un esigenza richiesta dal mercato globale, sul quale si stanno affacciando Industria.4 e Internet of Things (IoT) che aumenteranno in modo esponenziale la domanda di archiviazione dati, affidabile e a basso costo; ad esempio le imprese sono orientate sempre più a raccogliere grandi quantità di dati omni-canale (che significa: più canali), su i loro clienti e concorrenti.

Altre importanti quantità di dati saranno raccolti da IoT, presto saremo circondati da un infinità di sensori che raccoglieranno dati dai dispositivi medici, agli autonomi, all'automobile etc.

Secondo Gartner il valore del mercato del cloud ,che desideriamo servire, è pari a 305,8 miliardi di dollari nel 2018, e sarà di 355,6 miliardi di dollari nel 2019 e 411,4 miliardi di dollari nel 2020. Fino al 2020, il tasso di crescita annuo del mercato cloud globale dovrebbe assestarsi mediamente sul +13,4%. In Italia il mercato cresce ad un tasso annuo anche superiore rispetto al valore mondiale e già vale vale oltre 2,3 miliardi di euro.

Le app Genuiny Blockchain desiderano cogliere tutte queste opportunità offerte dal mercato perché sono convenienti, facile da usare, private e sicure: utilizziamo una crittografia dal lato client in modo che solo i proprietari dei dati possono accedere ai loro file.

CENNI DI PRODUZIONE

La Blockchain è la realizzazione di un database distribuito chiamato distributed ledger, come evoluzione di database e sistemi centralizzati e decentralizzati che sfrutta la tecnologia peer-to-peer (spesso abbreviato con P2P).

L'evoluzione dei distributed ledger possono ricondursi ai seguenti problemi generali, che nel tempo si sono riscontrati nell’utilizzo di sistemi centralizzati e decentralizzati:

• Problema della tendenza alla centralizzazione e dell’accentramento del potere;

• Vulnerabilità e resistenza nulla alla censura;

• Neutralità della rete assente;

• Elevati costi di manutenzione dei server centrali;

• Scarsa sicurezza e resistenza ad attacchi informatici, ad esempio, più frequenti di tipo DDoSG (Distributed Denial of Service).

Nei sistemi centralizzati, come ad esempio un centralized ledgerG, è presente una rete nella quale tutti gli elementi, detti nodi, sono connessi ad un unico nodo centrale, concentrando il potere in un unico punto. In questo tipo di sistemi, la fiducia risiede esclusivamente nell’autorità e nel potere del soggetto o sistema che rappresenta il centro del sistema.

Principi di funzionamento

Alcuni dei principali obiettivi dell’approccio peer-to-peer sono:

• Aumentare la persistenza e la disponibilità delle risorse;

• Migliorare la scalabilità;

• Aumentare l’autonomia e la tolleranza ai guasti dell’intero sistema;

• Ridurre i costi tramite l’utilizzo di risorse condivise ed aggregate;

• Garantire anonimità degli utenti, in quanto non si richiede alcuna operazione di autenticazione.

• Alcuni degli esempi applicativi dei sistemi peer-to-peer:

• Condivisione e memorizzazione distribuita di contenuti (CDNG - Content Delivery Network);

• Condivisione di potenza computazionale (elaborazione e potenza di calcolo distribuita);

• Collaborazione e comunicazione come chat di instant messaging e telefonia.

Nel caso della Blockchain, il calcolo computazionale che viene replicato su ogni nodo per la convalida di un blocco (blockG) è fondamentale per il suo funzionamento e successo, in quanto è necessario per la costruzione di un consenso distribuito, al fine di garantire che le informazioni ricevute siano sempre corrette e che non ci siano attacchi che mirano all’integrità dei dati che circolano sulla rete.

Il modello proposto dalla Blockchain si basa sulla combinazione tra firma digitale e marca temporale (timestampG): la prima garantisce che mittente e destinatario di un qualsiasi tipo di messaggio siano identificati in modo certo, la seconda permette che un insieme di messaggi, validato con la marca temporale da parte di un nodo scelto casualmente da un robusto modello matematico, venga comunicato e scritto nel registro di tutti gli altri nodi della rete e reso irreversibile.

Il distributed ledger della Blockchain è rappresentato da una catena di blocchi, ognuno dei quali contiene più transazioni, è aggiornato in tempo reale e mantenuto collettivamente da tutti i nodi del sistema.

Le transazioni sono raccolte in blocchi, condivise e convalidate dai nodi secondo uno specifico algoritmo di consenso, il quale esegue automaticamente la prova di verifica di un blocco, senza necessità di intervento umano o di un’autorità centrale.

L’hash del blocco precedente, il quale consente di ottenere una solida struttura a catena, poiché ogni blocco concatenato tende a rafforzare i blocchi precedenti;

• la marca temporale (timestamp) che indica l’esatto istante in cui il blocco è stato creato;

• la radice (merkle rootG) della struttura ad albero (merkle treeG) utilizzata per raccogliere tutte le transazioni appartenenti al blocco.

La procedura di codifica a blocchi, da cui l’espressione Blockchain (ovvero "catena di blocchi"), costituisce l’elemento rivoluzionario di questa tecnologia, in quanto rende i dati informatici sicuri, permanenti e inalterabili, rispetto ad eventuali errori tecnici involontari o manomissioni arbitrarie di terze parti.

I timestamp fornisce una prova certa e non ripudiabile circa la data di creazione, l’origine, il contenuto, la sicurezza e l’integrità di dati e transazioni.

Di conseguenza:

• nessun dato del registro può essere arbitrariamente modificato, cancellato o sostituito senza che il sistema sia invalidato: qualsiasi forma di manomissione o errore è subito resa visibile;

• la validità legale di documenti e transazioni è resa incontestabile dalla prova algoritmica, che non consente alterazioni;

• i costi gestionali e infrastrutturali relativi alla sicurezza e alle procedure di convalida, conservazione e condivisione dei dati possono essere ridotti.

La sicurezza ottenuta dalle prove algoritmiche citate in precedenza, si basa fortemente sul concetto di crittografia e funzioni hash.

Genuiny blockchain ha come obiettivo la fornitura di una interfaccia, facile e di semplice utilizzo, tra l'utente e il file system globale decentralizzato per l’archiviazione dati, la condivisione e il recupero di documenti e file di qualsiasi tipo e origine, eliminando, di fatto, il problema di single point of failureG.

IPFS

Inter-Planetary File System è uno storage distribuito (peer-to-peer distributed file system).

Per storage distribuito si intende una rete in cui i dati vengono salvati su vari nodi, i quali appartengono allo stesso sistema di storage.

Due fondamentali caratteristiche dei sistemi distribuiti sono che:

• Tutti i nodi sono “pari” (peer), a differenza delle architetture client-server e master/slave;

• L’informazione viene replicata su più nodi, in modo tale da essere sempre disponibile ed accessibile in qualsiasi condizione (fault tolerance).

IPFS viene definito come "The Permanent and Distributed Web", poiché rappresenta un nuovo ed innovativo protocollo internet, basato sul concetto di P2P, che ha lo scopo di rendere il web attuale più veloce, sicuro e accessibile (Web 3.0).

La rete IPFS è anche una rete di distribuzione di contenuti (CDN), affidabile, distribuita e senza vincoli sulla tipologia dei contenuti condivisi, la quale garantisce che file, siti web e applicazioni web possano muoversi nella rete ed essere distribuiti in modo sicuro, su qualsiasi computer connesso a tale rete.

Uno dei vantaggi più rilevanti introdotti da questa tecnologia è l’approccio peer-to-peer, il quale consente notevoli risparmi, in termini di costi di banda e connessione, per l’accesso e il reperimento di dati dalla rete, nonché i costi per il mantenimento di server appositi per rendere fruibili i contenuti del web.

Sostanzialmente, IPFS introduce una nuova tecnica di indirizzamento dell’informazione sulla rete internet, passando dall’attuale location addressing di HTTP (search for location) al content addressing (search for content). Il content addressing permette di fare riferimento a file o dati tramite un’unica firma (hash crittografico) derivata direttamente dai contenuti del file o dei dati stessi. L’hash crittografico garantisce sicurezza e affidabilità, poiché, nel caso si stia scaricando un file da un gruppo di nodi anonimi nella rete, si può essere certi che nessuno di quei nodi abbia modificato malevolmente il file in questione. Per fare ciò, è sufficiente confrontare l’hash del file che si sta scaricando, con l’hash del file originariamente richiesto; nel caso il confronto evidenziasse delle differenze tra i due hash, il contenuto scaricato potrebbe essere rifiutato senza problemi.

Quando un file viene aggiunto sulla rete IPFS, esso diviene automaticamente un oggetto IPFS.

Un oggetto IPFS è una struttura dati con due campi:

• Data: insieme di dati non strutturati di dimensione massima di 256 kB;

• Links: un array di strutture Link, i quali non sono altro che riferimenti ad altri oggetti IPFS.

Una struttura Link possiede tre campi dati:

• Name: il nome del Link;

• Hash: l’hash dell’oggetto IPFS;

• Size: la dimensione complessiva dell’oggetto IPFS, inclusi i relativi collegamenti (links). Tale campo è utilizzato principalmente per ottimizzare la rete P2P.

Le principali caratteristiche del progetto IPFS sono:

• è un progetto completamente open source, in sviluppo dal 2014 da Protocol Labs, ma ideato e progettato inizialmente da Juan Benet;

• l’implementazione di riferimento è scritta in linguaggio GoG;

• gestisce qualsiasi tipo e dimensione di file, tramite un modello di archiviazione a blocchi, in cui i documenti aventi dimensioni maggiori di una certa soglia (solitamente 256 kB), vengono spezzati automaticamente in pezzi più piccoli (chunks), i quali possono essere recuperati in parallelo da più nodi;

• il componente base di archiviazione di IPFS è simile a BitTorrent, in quanto utilizza una generica DHTG (Distributed Hash Table);

• come protocollo di comunicazione di rete e di gestione dei peer, IPFS utilizza lo strato modulare di rete libp2p, sviluppato basandosi sull’implementazione principale della DHT di BitTorrent;

• fornisce una protezione di integrità contro il problema dei link inesistenti (broken links), grazie al content addressing;

• quando un file viene aggiunto alla rete IPFS, esso diventa pubblico ed accessibile a tutti i nodi connessi alla rete, tramite il proprio hash univoco. Ad esempio, è possibile recuperare il contenuto di un qualsiasi tipo di file attraverso una classica e semplice richiesta HTTP come https://ipfs.io/ipfs/QmNhFJjGcMPqpuYfxL62VVB9528NXqDNMFXiqN5bgFYiZ1/, la quale viene gestita dal gateway di IPFS;

• offre schemi URL e un servizio per la risoluzione decentralizzata dei nomi di dominio, chiamato IPNSG (Inter-Planetary Naming System), il quale è equivalente a DNS che viene utilizzato da HTTP.

• IPNS consente di memorizzare un riferimento ad un hash IPFS nel namespace del proprio peer ID, il quale rappresenta l’hash della propria chiave pubblica di cifratura, e definire a cosa si riferisce;

• fornisce una mappatura trasparente ed efficiente delle directory di file system a insieme di oggetti di archiviazione (oggetti IPFS);

• la collezione di oggetti IPFS ha la struttura di un Merkle DAG (Directed Acyclic Graph), un particolare tipo di grafo diretto (o digrafo). DAG è un grafo aciclico orientato, privo di cicli diretti, ovvero comunque si sceglie un vertice del grafo, non è possibile tornare ad esso percorrendo gli archi del grafo;

• consente il recupero dei dati anche a bassa latenza;

• garantisce un funzionamento affidabile e resistente alle eventuali disconnessioni di un nodo, in modo da consentire il reperimento dei dati richiesti, tramite connessione ad altri nodi aventi la risorsa desiderata, grazie alla memorizzazione ridondante e replicativa su più nodi;

• resistenza ad attacchi di tipo DDoS, poiché gli attacchi vengono distribuiti su più nodi, invece che avere come unico bersaglio il solo server centrale;

• resistenza alla censura, dato che non c’è nessun ente superiore che controlla e regolamenta il contenuto caricato sulla rete;

• archiviazione dei contenuti in modo permanente e versionato;

• è possibile caricare e pubblicare del contenuto solo se già presente sul proprio file system locale;

• possiede una forte base di utenti rispetto a tutti gli altri competitors, i quali offrono soluzioni alternative, e di conseguenza, è presente una maggiore e chiara documentazione.

Il nostro esclusivo metodo di mappatura, coperto da copyright, tra gli hash creati al momento dell’aggiunta e pubblicazione di ciascun file sulla rete IPFS, consente facilmente di dare uno specifico nome (denominazione Hash) per ogni risorsa caricata sulla rete.

Genuiny blockchain è unico, fonde la fiducia decentralizzata o fiducia computazionale o “fiducia matematica” con l'autentica del dato, cioè la “fiducia tra le persone".

Il vantaggio competitivo introdotto da Genuiny Blockchain sta nel fatto che l’esecuzione è automatizzata attraverso un codice crittografico, e ciò consente di proteggere i partecipanti da rischi di frode, riducendo allo stesso tempo le spese generali di gestione delle pratiche. In poche parole i vantaggi possono riassumersi in:

• Automazione;

• Trasparenza;

• Verificabilità;

• Gestione efficiente dei costi;

• Ridondanza, poiché sfrutta il sistema P2P, nel quale se un nodo non è più funzionante, i dati non vengono perduti, dato che sono simultaneamente trasmessi e duplicati attraverso tutti gli altri nodi;

• Architettura distribuita e protocollo open-source, ovvero nessuno controlla la rete o è in possesso di privilegi su di essa;

• Neutralità del codice.

Le app Genuiny dispongono di un metodo di mappatura, coperto da copyright e brevetti; tra gli hash creati al momento dell’aggiunta e pubblicazione di ciascun file sulla rete IPFS, che consente di dare uno specifico nome (denominazione Hash) per ogni risorsa caricata sulla rete.

Grazie ai punti di forza come affidabilità e sicurezza, le app Genuiny Blockchain risultano particolarmente adatte anche per applicazioni in settori sensibili, quali l’e-government, i pagamenti digitali, il banking, la gestione dei dati sanitari, dei processi industriali e di amministrazione statale.

Le nostre app rispondono a specifiche esigenze operative e di mercato, in modo che dati e transazioni possano essere gestiti semplicemente anche se sono attraversati da differenti meccanismi di storage, consenso e di verifica, livelli di controllo, sicurezza, visibilità e accesso.

Genuiny blockchain consente la condivisione di dati tra partner privi di rapporti fiduciari o in competizione tra loro, con reciproco vantaggio e senza mai compromettere la propria privacy.

PRODOTTI

NFT.GENUINY.COM

E' un prodotto commerciale del tipo market-pull.

Market-pull sono quelle innovazioni richieste dal mercato, quei prodotti/servizi che rispondono direttamente ai bisogni osservati.

NFT.GENUINY.COM risponde al crescente bisogno di privacy e di sicurezza dei propri file sensibili.

L'app è di facile utilizzo, con un click si generano NFT su reti decentrate per tutelare documenti privati, testamenti, contratti, opere d'autore etc.

La nostra interfaccia utente, user fendly, sfata di fatto l'erroneo giudizio che gli NFT non siano alla portata di tutti.

Un altro elemento dirompente è dato dal connubio tra i Distributed Ledger Technologies e Internet of Things.

I.o.T. è caratterizzato da una crescita vorticosa; le previsioni parlano di più di 20 miliardi di device e apparati collegati entro il 2020.

Con NFT.GENUINY.COM le reti Internet of Things possono trovare due grandi risposte:

• possono gestire l’identità degli oggetti;

• possono assicurare a governi, imprese e privati la storia completa, il circle life, di qualsiasi cosa e con un livello di “dettaglio” e precisione un tempo impensabili.

GENUINY E-MAIL

Nel lontano 1972 Ray Tomlinostroon della BBN inventò l'e-mail, il programma derivato per spedire messaggi su reti distribuite; la mail ha più di 40 anni ed è ancora il servizio più diffuso al mondo, è usata da miliardi di persone.

E-mail la usiamo tutti, anche se sappiamo che non è sicura e che siamo giornalmente invasi da una miriade di messaggi spazzatura.

Tutti sappiamo anche che attraverso la mail si diffondono i virus informatici e che i nostri messaggi non sono per niente riservati: li possono leggere non solo il mittente e il ricevente ma anche chi gestisce i servizi del nostro account e-mail e molti altri ancora, purtroppo la rete è piena di "spioni" di vario tipo.
 
Genuiny MAil soddisfa questo bisogno di riservatezza e privacy. 

GENUINY CARD

Funziona come una normale card fidelity card ma è di nuova concezione perchè, come detto, Genuiny pone la persona, l'utente al centro dell'economia di dati.

E' una tecnologia per la produzione certificazioni blockchain di dati a denominazione d'origine controllata, che garantisce qualità e fiducia a tutti, fornitori e clienti.

E' scaricabile gratuitamente su Google Play e Apple store.

Tutto il mondo reclama una maggiore trasparenza nella fornitura di prodotti e servizi e Genuiny Blockchain Card soddisfa questo e altri bisogni.

Crea un legame stabile tra cliente e fornitore, al fine di supportare e rilanciare le piccole e medie imprese presenti sul nostro territorio. Come è noto nellle nostre aree urbane, e nelle limitrofe arre industriali, i piccoli e medi imprenditori stanno scomparendo a causa della globalizzazione e con loro soffrono i loro professionisti, i commercialisti, gli avvocati etc. presenti sul territorio.

GENUINY POINT

E' un gestionale riservato alle attività, ai fornitori di fornitori di prodotti e servizi.

Consente un rapporto diretto con il mercato:

- ricarica Gcoin

- sconti e promozioni

- chat e video chat

- annunci e post

- prenotazioni e consegne e altro ancora

GENUINY FACTORY

E' un gestionale riservato alle organizzazioni.

Consente una digitalizzazione etica del territorio molto adeguata per competere a livello locale e globale.

GENUINY SMART CONTRACT

E' un servizio per la creazione di smart contract generici.

Oggi uno smart contract costa ca 7.000 dollari, con Genuiny gli utenti possono proteggere i loro affari a costo zero.

COPYRIGHT & E BREVETTI

Genuiny è titolare di diversi brevetti e copyright tra cui ricordiamo:

• codice generativo blockchain depositato nel 2005;

• B.A.N. code (blockchian algorithm number) depositato nel 2019.

• Quality Index depositato nel 2019

• Genuiny blockchain Card, Mail, File e Business depositato nel 2019

• Genuiny Business, Point, Factory e Informer depositato nel 2021

La ricerca, lo sviluppo e la produzione delle app Genuiny Blockchain sono state finanziate dai soci sostenitori e pertanto siamo totalmente liberi ed indipendenti.

In sintesi l'eco sistema digitale Genuiny offre vantaggi esclusivi, lo fa in modo semplice e con un semplice click:

• Decentramento

• Trasparenza e Fiducia

• Immutabilità

• Alta Disponibilità

• Altamente Sicuro

• Più velocità

• Più risparmio.

MILESTONES

Lo sviluppo delle nuove tecnologie è un insieme di fattori scientifici, tecnici, commerciali e sociali complessi, interconnessi e comunicanti tra loro, non sempre evidenti a chi, per ragioni didattiche o culturali desidera accostarsi a tali strutture:

2022 E-Sim dati Genuiny

2021 Genuiny Ethic Blockchain S.r.L.

2020 Genuiny Blockchain Factory: app per la digitalizzazione etica del territorio, fornitori e clienti.

2019 Genuiny Blockchain Point: app per la digitalizzazione dei fornitori di beni e servizi.

2018 Genuiny Blockchain Card: app per privati e attività che consente la produzione e lo scambio di dati e valori a denominazione d'origine controllata.

2017 Pubblicazione "GlocalGame": manuale/guida della tecnologia etica Genuiny.

2015 c/o Area Scienze Park Trieste: etichette “live” Genuiny, la filera del dati in tempo reale.

2014 Virtuositycard.com: test loyality blockchain card.

2011 Free2free.net: progetto per la creazione di una rete di telecomunicazioni civile peer to peer di proprietà degli utenti, personale!

2010 Pubblicazione Vietato Leggere/Vietato Perdere: teoria tele-homo-centrica "Pioggia dal Basso"; l'evoluzione dell' Homo Sapiens Sapiens nell Homo2, elevato al quadrato dalla sua nuova estensione digitale.

2007 Nostandard.org: organizzazione delle interconnessioni globali.

2006 Paginetiche.com: elenco/guida per la responsabilità etica delle imprese.

2005 Kards.net: deposito del brevetto B.A.N. code (Blockchain Algorithm Number) che identifica univocamente qualsiasi produzione di dati personale, in modo assolutamente privato o totalmente pubblico.

2004 Pubblicazione ITsense: l'internet sensoriale, cioè la telecomunicazione neuronale non invasiva. Allora il soggetto esce in contrapposizione al brevetto Microsoft (numero 6.754.472 del Patent and Trademark Office americano) che stabilisce che il corpo umano non è nostro, non è di proprietà dell'individuo ma è un “conduttore” di proprietà Microsoft e oggi come unica soluzione agli impianti neuronali che ci vengono offerti dal mercato, tipo Neuralink di Helon Musk.

2003 Pubblicazione "Teoria Uno e Molti" , l'umanologia applicata in rete.

2000 Gatesguide.com: sistema di produzione automatico di siti e portali senza intermediari.

1997 Videocoupon: editor web personale.

BRAND

Lo scenario generale si presenta in continua e rapida evoluzione, i valori sono in forte mutamento e Genuiny, comprende la sua enorme Responsabilità Sociale, crede nel proprio capitale umano, investe nel rapporto con le Persone/clienti, rispetta i propri partner commerciali/ fornitori/concorrenti.

Mediante la trasparenza, il coinvolgimento, la qualità, il rispetto dell’ambiente e dei diritti dei dipendenti/collaboratori crea e catalizza consenso.

Aggiungiamo alla Responsabilità Imprenditoriale (economica, legale, ect.) la Responsabilità Sociale, con l’obiettivo di portare un surplus etico alla nostra brand image.

Il valore degli aspetti etici costituiscono quindi un elemento portante del nostro brand.

Credibilità, legittimità, affettività sono elementi attraverso i quali stabiliamo un rapporto di fedeltà.

Le condizioni di partenza:

• Capacità di ascolto: solo chi ascolta i desideri profondi provenienti dai diversi pubblici di riferimento può pensare di raccoglierli e soddisfarli per creare una relazione vera e duratura.

• Capacità di immaginazione: solo chi sa andare oltre al consueto può trovare nuovi linguaggi, nuove strade, nuovi modi di comunicare.

• Capacità di visione: solo chi ha capacità di visione può riuscire ad attivare strategie convincenti.

I° EMISSIONE NFT GENUINY 

AVVISO:  NE CASO DI ESAURIMENTO DEL QUANTITATIVO DI TOKEN GENUINY NFT DISPONIBILI IL TERMINE  TEMPORALE INDICATO DECADE AUTOMATICAMENTE.

© Copyright 2021 Genuiny LTD - All Rights Reserved